lunedì 4 novembre 2013

0

CRONACA DI UNA BELLA DOMENICA

La quarta edizione del Trail delle Terre di Mezzo andata in scena domenica 3 novembre 2013 è stata sicuramente l’edizione dei record per la società Runners Valbossa organizzatrice dell’evento.

image
Alla manifestazione hanno infatti partecipato 340 atleti sulla gara lunga, dichiarata inizialmente di 35 km diventati poi di quasi 37 per effetto di modifiche dell’ultim’ora. Nel mini trail da circa 15 km sono stati 290 gli iscritti alla corsa competitiva e 214 quelli della non competitiva.
A differenza degli anni scorsi non ha piovuto anche se il terreno era leggermente allentato dalla pioggia della notte precedente. A metà mattinata è spuntato anche un bellissimo sole che ci ha regalato una giornata con temperature primaverili.
Altro record è stata la presenza al via di un atleta keniano e per quanto ci è dato di sapere è la prima volta che questo accade in Italia. Hirum Wandangi, questo il suo nome, ha dominato la gara aumentando la velocità a partire dal km 10 e distaccando il secondo classificato di quasi 8 minuti. Un secondo classificato di tutto rispetto. Infatti Fabio Bazzana è il neo campione italiano IUTA nella specialità trail, titolo conquistato solo sette giorni fa in quel di Biella. Al terzo posto Danilo Lantermino, forte atleta della valle Varaita che ha dimostrato ancora una volta il suo grande valore.
Tra le donne l’italo argentina Virginia Oliveri si è aggiudicata la gara. In testa sin dai primi km ha accumulato un vantaggio che è arrivato a superare i 4 minuti verso metà gara. Si è poi vista la rimonta di Scilla Tonetti che è stata in grado di riavvicinarla ma non a superarla arrivando seconda con circa un minuto dalla capoclassifica. A seguire dopo altri 60 secondi è giunta terza Annalisa Cappelletti.
Molto lungo comunque l’elenco degli atleti di alto livello che hanno occupato le posizioni appena dopo il podio. Faverio, il giovane, classe 1992, Francesco Puppi, Pablo Barnes, Maurizio Mora, Luca Ponti, Stefano Trisconi, sono solo alcuni. Tra le donne abbiamo visto anche Maria Ilaria Fossati e Giuliana Arrigoni.
Il mini trail da circa 15 km ha visto sul podio maschile 1) Mauro Toniolo 2) Giuseppe Bollini 3) Paolo Proserpio mentre al femminile 1) Sabina Ambrosetti 2) Gloria Benatti 3) Ilaria Zen
Interessante anche la conferenza della sera precedente la gara alla quale sono intervenuti, oltre al già citato atleta keniano Hirum Wandangi, Scilla Tonetti, terza classificata al durissimo Tor des Geant in Valle D’Aosta, Bruno Brunod, lo skyrunner dei record tornato quest’anno alle competizioni dopo 7 anni di stop e Pietro Trabucchi, atleta e psicologo specializzato in ultra distanze. Oltre 200 spettatori hanno ascoltato le risposte alle molte domande rivolte agli ospiti i quali hanno risposto in modo esauriente su vari argomenti relativi alla corsa in natura.
Una giornata che a detta di tutti gli intervenuti ha unito sport e convivialità in modo perfetto.

Nessun commento:

Posta un commento